Home Calciomercato Il Milan guarda l’ex allenatore della Juve come sostituto di Stefano Pioli.

Il Milan guarda l’ex allenatore della Juve come sostituto di Stefano Pioli.

81
Via sport.virgilio.it
Advertisements

Si dice che il Milan stia prendendo in considerazione una mossa per l’ex allenatore di Juventus e Napoli Maurizio Sarri se dovesse perdere la qualificazione alla UEFA Champions League della prossima stagione
Sarri è attualmente disoccupato ed è fortemente legato al lavoro della Roma, tuttavia i giallorossi hanno annunciato all’inizio di questa settimana che Jose Mourinho sostituirà Paulo Fonseca.

È stato recentemente riferito che i club della Premier League Arsenal e Tottenham sono stati in contatto con Sarri. È stato anche collegato al passaggio alla Fiorentina e si è discusso anche di un ritorno al Napoli, quindi non mancano le opzioni per il vincitore dello Scudetto 2019/20.

Advertisements

Secondo La Gazzetta dello Sport, il Milan potrebbe cercare di trasferirsi per il 62enne stesso, in vista di sostituire Stefano Pioli se non riuscirà a mantenere il quarto posto che occupa attualmente. La squadra di Pioli ha superato per lunghi periodi questa stagione e ha trascorso 17 settimane al vertice della Serie A.

All’inizio della campagna, l’obiettivo del Milan sarebbe stato quello di raggiungere la Champions League e potrebbero ancora raggiungerlo, ma il loro successo nella prima metà della stagione ha visto i livelli di aspettativa salire al punto in cui mancare di poco sarebbe stato visto come un enorme fallimento.

Advertisements

Solo cinque punti separano l’Atalanta al secondo posto e la Lazio al sesto, il che significa che la corsa per finire tra i primi quattro è aperta. Il Milan è stato recentemente battuto in casa dal Sassuolo e la settimana successiva ha subito una pesante sconfitta per mano della Lazio, rovinando le proprie possibilità.

A giudicare dalla suddetta relazione, sembra che la gerarchia rossonera vedrebbe un fallimento nel superare il traguardo abbastanza da costare il posto a Pioli e stanno già valutando il loro prossimo incarico manageriale.

Advertisements