Home Campionati Champions League Florentino Perez: i club della Super League hanno firmato “contratti vincolanti” e...

Florentino Perez: i club della Super League hanno firmato “contratti vincolanti” e non possono andarsene.

108
Via skysports.com
Advertisements

Il presidente del Real Madrid Florentino Perez ha detto sabato che i club fondatori della Super League europea hanno firmato contratti vincolanti che li mantengono legati al progetto nonostante dichiarazioni pubbliche che dichiarino la loro intenzione di andarsene.

Perez ha detto ad AS ‘Joaquin Maroto che è fiducioso che l’ESL o un’idea simile si realizzerà presto nonostante l’intenso contraccolpo dei fan.

Advertisements

“Non mi prenderò il mio tempo per spiegare cos’è un contratto vincolante qui. Ma il fatto è che i club non possono andarsene”, ha detto. “Alcuni, a causa della pressione, hanno dovuto dire che se ne andranno. Ma questo progetto, o qualcosa di molto simile, avverrà, e spero che sia nel prossimo futuro”.
La Super League ha annunciato martedì di aver sospeso le operazioni dopo che cinque dei 12 membri fondatori hanno dichiarato la loro intenzione di ritirarsi dal proposto torneo a 20 squadre.

I piani prevedevano 15 membri permanenti – sei club di Premier League, tre La Liga e tre club di Serie A alla fine raggiunti da altre tre squadre di alto profilo – e cinque posti disponibili tramite la qualificazione.

Advertisements

Sebbene l’idea fosse lanciata come un modo per infondere denaro nel calcio europeo in mezzo a preoccupazioni finanziarie estreme causate dalla pandemia di coronavirus, i sostenitori hanno criticato l’avidità dei proprietari dei club che hanno firmato il progetto.

La squadra della Premier League, il Liverpool, è stata tra quelle che hanno abbandonato il torneo e il proprietario John Henry ha rilasciato una dichiarazione in cui si scusava per il “disagio” causato dai proprietari per aver annunciato il torneo senza ulteriori input:
Mentre la frettolosa uscita di diversi club ha fatto sembrare che la Super League fosse morta all’arrivo, Perez ha detto che quel tipo di piano è necessario o molte squadre non sopravviveranno per molto più a lungo finanziariamente.

“Non ci vorrà molto e per di più le squadre dovranno vendere i loro migliori giocatori e sarà sempre meno interessante”, ha detto a Maroto. “La pandemia non è solo ciò che abbiamo sofferto finora, ma gli effetti economici che causerà”.

Ha aggiunto che il nuovo campionato deve essere creato e implementato “il prima possibile”.

“Dobbiamo farlo prima che sia troppo tardi”, ha detto Perez. “Non possiamo sopportare quattro anni, perché se le cose vanno avanti così … ti racconto il rapporto del KPMG, per tutti i club, è devastante per il calcio”.
La UEFA, che minacciava che i giocatori i cui club prendevano parte all’ESL sarebbero stati banditi dalle competizioni internazionali FIFA, inclusa la Coppa del Mondo, ha introdotto un nuovo formato della Champions League che avrebbe aumentato il numero di partite garantite per i club da sei a 10, ma è anche affrontato critica.

Perez ha avvertito che in un modo o nell’altro i club “devono trovare soluzioni” per i problemi finanziari causati dalla pandemia al fine di evitare un futuro cupo.

Advertisements