Home Campionati Serie A Emozionato Zlatan Ibrahimovic ridotto in lacrime al ritorno nella nazionale svedese.

Emozionato Zlatan Ibrahimovic ridotto in lacrime al ritorno nella nazionale svedese.

232
Via edition.cnn.com
Advertisements

Zlatan Ibrahimovic si è ridotto alle lacrime durante la sua prima conferenza stampa da quando è tornato nella nazionale svedese di calcio mentre spiegava la reazione di suo figlio alla sua convocazione.

Il normalmente stoico 39enne, che sta tornando al calcio internazionale dopo essersi ritirato per la prima volta nel 2016, si è emozionato quando ha descritto come suo figlio Vincent, dodicenne, si sia pianto quando è uscito di casa per ricongiungersi alla squadra dopo un cinque  anni di assenza.

Advertisements

“Vincent ha pianto quando l’ho lasciato”, ha detto Ibrahimovic in conferenza stampa, seduto accanto all’allenatore svedese Janne Andersson, prima di piangere lui stesso.

Ha due figli, Maximilian e Vincent di 14 anni.

Advertisements

Ibrahimovic è il miglior marcatore svedese di tutti i tempi con 62 gol in 116 partite ed è stato descritto come “il più grande calciatore svedese di tutti i tempi”.

Dopo aver appreso dell’interesse di Ibrahimovic a fare un ritorno a sorpresa, Andersson è volato a Milano per concludere l’affare.

Ibrahimovic si è riunito alla nazionale per le prime partite di qualificazione nazionali ai Mondiali 2022.

L’attaccante del Milan si è già scontrato in precedenza con Andersson. L’anno scorso, è andato su Twitter per criticarlo per aver lasciato l’ala della Juventus Dejan Kulusevski.

“Che fottuta battuta. Un’altra prova. Persone incompetenti nelle posizioni sbagliate che soffocano il calcio svedese”.Ma al suo ritorno, l’ex attaccante del Barcellona e del Manchester United è stato rispettoso dell’allenatore.”

Giocare in nazionale è la cosa più grande che puoi fare come calciatore, e mentre li seguivo (Svezia), dentro di me sentivo di poterli aiutare, penso di poter fare qualcosa”, Ibrahimovic disse.

“Ovviamente non dipende da me, cosa vuole un giocatore e cosa vuole un allenatore, deve andare insieme. Ora ho l’opportunità di giocare per il mio paese e lo faccio con onore, ma non si tratta solo di questo – – sembra che io sia solo felice di essere qui, ma sono qui per ottenere risultati, per portare risultati per l’allenatore, i miei compagni e l’intero paese.

“Per quanto parlo qui, se non porto risultati, qui non significa niente”.

La Svezia inizia la qualificazione con l’arrivo della Georgia giovedì prima di visitare il Kosovo tre giorni dopo. Il periodo internazionale si chiude con un’amichevole contro l’Estonia.

Ibrahimovic, nonostante sia uno degli statisti più anziani nel massimo campionato italiano, ha mostrato la sua eccellenza in questa stagione, segnando 15 gol in campionato e aiutando il Milan a raggiungere il secondo in classifica.

Advertisements